domenica 11 maggio 2008

Quando dipingerò i tuoi occhi, avrò visto la tua anima..

Lo chiamavano Modì, sia perchè in Francia era una questione di accenti, sia perchè stranamente il nome così pronunciato ricorda la parola .. maudit che in francese significa maledetto, o simili.. ed in effetti la sua brevissima vita fù costellata da una salute cagionevole, dalla dipendenza all'alcol e alle droghe, ma il risultato di quel miscuglio di emozioni e trascuratezza, come per quasi tutti i geni, è stato l'imput per la creazione di un modo di vedere l'arte in opposizione con il cubismo, che in Picasso vide oltre che il creatore, anche la nascita di una concezione stravolta della visione della realtà...
Sto parlando di Amedeo Clemente Paul Marino Modigliani (Livorno, 12 luglio 1884 – Parigi, 2 gennaio 1920) uno dei più alti esponenti italiani della pittura e scultura, vissuti nel periodo tra l'impressionismo e il cubismo.

La sua vita è stata un vortice di emozioni, trasgressione e ribellione che lo portò poi alla morte per mano di un gruppo di balordi che da lui volevano recuperare qualche quattrino per la strada..

Di lui molti dicevano che riuscì nelle sue opere ad immortalare l'anima come nessun'altro prima era riuscito a fare; la sua modella preferita era la compagna Jeanne, che lo seguì ovunque e in qualunque situazione contro il volere della famiglia e che poi alla fine decise il giorno dopo la sua morte di suicidarsi nonostante in attesa del secondo figlio, per l'impossibilità di immaginare una vita senza colui il quale oltre ad averla amata, fù anche l'unico a entrare in punta di pennello, nella sua anima e descriverne ogni minima sfumatura.

Quello che mi affascina di questo grande autore, è che il suo genio è esattamente collegato alla dissolutezza della sua stessa vita, come se il suo essere "maledetto" ... maudit fosse l'unico mezzo per riuscire a vedere .. "cose che gli altri non potevano vedere.. " come lui stesso diceva; la bellezza dunque, filtrata dal suo essere, diviene interpretazione della realtà, di una realtà che spesso lo poneva agli occhi della gente come diverso, pazzo, strano..

Viene da riflettere, guardando il film interpretato da Andy Garcya.. I colori dell'anima , sul fatto che spesso il modo in cui gli altri recepiscono qualcosa di una persona, è sempre l'opposto di quello che poi la persona stessa è... spesso viene da pensare se la pazzia sia una cosa brutta o sia la strada per poter raggiungere la perfezione, la libertà, l'infinito...
Foto : "Jeanne" Amedeo Modigliani.




36 commenti:

nonsoloattimi ha detto...

Mi hai invitata a nozze, qualche mese fa ho postato un video tratto dal film " i colori dell'anima" che ho visto ben tre volte... "Sapete cos'è l'amore?... quello vero?...avete mai amato così profondamente da condannare voi stesse all'inferno?... io l'ho fatto"...

orchy ha detto...

Io sono in effetti un pò pazzerella..arà per questo che son perfetta...

Comunque il detto" la bellezza sta negli occhi di guarda" non fa una piega... :-))
Bacio...

Kniendich ha detto...

Si, Claudia, me lo ricordo.. è vero è la frase iniziale del film.. Mi hai preceduto... :)
Bacio..


E' così.. Orchy.. ;)
Un bacio a te..

riri ha detto...

E' una cosa che accomuna molti grandi artisti e non solo,l'eccentricità,un pizzico o forse anche più di follia,ma è proprio quel loro essere così diabolicamente complessi e dannati,o forse semplicemente incompresi,che ha fatto emergere quella loro maestria.Amo molto Modigliani,c'è una mia amica che ha un'imitazione strepitosa di un suo quadro.Amo molto viaggiare per gallerie e sorseggiare con gli occhi,io incompetente,quei tocchi meravigliosi,quelle pennellate che hanno una loro vta propria.In Italia siamo stati fortunati ad averne così tanti e così GRANDI,grazie K.ancora una volta mi hai stupito,amo molto la storia della pittura e la pittura nella storia.
Buona domenica ed un sorriso esteso anche ai nostri comuni amici.

max ha detto...

io di arte,pittori,imbianchini o altro non ci capisco na mazza ahahahah quindi non commento....ops lo sto facendo.
Riri io sono folle,incompreso,a volte...macchè a volte,spesso scemo ihihihihih sarò mica un artista pure io???

riri ha detto...

Ciao K.ciao ragazzi,caro Max,ti devo per forza rispondere,allora vediamo...hai tutte le caratteristiche..quindi presumo che sì....sei un grande Artista!!
Devi solo valutare (per lo scemo),anche Einstein faceva la linguaccia,sembrava scemo..ma....
ecco..penso che tu sei un poeta-fisico-matematico...
Buona giornata a tutti voi con un sorriso.

Kniendich ha detto...

Riri, credo che osservare l'arte da vicino, e come dici benissimo tu, sorseggiare con gli occhi, sia uno dei piaceri più belli dell'animo. La perfezione delle opere immortali mi ha sempre rapito..
Un abbraccio..

Max.. non buttarti giù.. prova a prendere un pennello o anche uno scalpello in mano e poi ... aspetta che esca qualcosa.. eehheeh :)
Un abbraccio anche a te, carissimo...

Ottime parole, carissima Riri... anche Einstein faceva le linguacce e poi....
Magari il nostro Max deve solo provare... e poi potremo vantarci di conoscere un genio...
Buona giornata, carissima..

nonsoloattimi ha detto...

Hai presente la scena in cui tutti i pittori trascorrono la notte a creare ognuno il proprio capolavoro???... e la musica???
ne mancava uno però...

max ha detto...

riri:.penso che tu sei un poeta-fisico-matematico...
ahahahah ma grassie finalmente una che di arte se ne intende :-)).
Penso proprio che mi stai sopravalutando ma sei carina per questo :-))))
Kni credimi è meglio che non mi ci metto con il pennello,farei solo danni :-)).
Ah lo scemo lo faccio perchè mi piace farlo,ma,sorpresa,riesco a scrivere anche qualcosina di serio talvolta ihihihihihih

nonsoloattimi ha detto...

max... io sapevo che tu ti indendessi di ... birilli... o sbaglio? hiihihihihiihih

Kniendich ha detto...

Si, Claudia, è una delle scene principali... mancava Max... ?? eheheh..
Un bacio..

Ma dai... Max.. provaci.. ;)

Clà.. eheheh dai che poi si inibisce.. ihihih :)

nonsoloattimi ha detto...

si, Kni, mancava il capolavoro migliore... Max e il suo Birillo verde... ihihihihihihihih

elle ha detto...

i diversi, strani, i pazzi i creativi, quelli che hanno talento e che attraverso le forma di arte (fotografia/scrittura/pittura ecc.) esprimono se stessi e in questo caso ricordato in eterno anche dopo la morte. Non è uno dei miei preferiti nei personaggi, ma i suoi orologi imperfetti li adoro. un bacione

elle ha detto...

ho scritto male mi correggo: in questo caso vengono ricordati in eterno anche dopo la morte.

max ha detto...

Claudia,che ne sai del mio birillo??ahahahah.
Kni: hai scritto:
mancava Max... ?? eheheh..
Un bacio......ma non era per me il bacio vero???ihihihihih.
Elle,ricordare me in eterno oltre la morte,è un grosso rischio,na tragedia ahahahahahah

#Capitano ha detto...

Ho amato questo film... ricordo che era speciale anche la compagnia, quando lo vidi al cinema. E di lì poi altre volte, davvero una bella storia, che mi ha fatto conoscere un artista noto solo di nome.

L'Arte, che cosa meravigliosa...

BUENA VIDA

Regina Madry ha detto...

ehhh....la domanda cosmica, ovvero: è necessario essere maledetti, sofferenti, tormentati per essere geniali? hai visto mai che la serenità, la tranquillità tanto agognate si accompagnino alla creatività, nell'arte e in generale...no, eh? ;-)
saluti, carissimo

Kniendich ha detto...

Claudia, ma perchè verde sto birillo??? heheh

Elle, se l'effetto è quello di sfidare l'eternità, val bene la pena esserlo, pazzerelli...
Un abbraccio..

Max, la storia del birillo comincia a incuriosirci ?!?!?!?! ehehe

Capitano, hai ragione l'arte è proprio una cosa meravigliosa..

Mah, Regina... in effetti i geni in vita pagano molto per esserlo.. insomma è la solita storia del giorno da leoni ... o 100 da pecora...
Un abbraccio a te..

Angie ha detto...

Ciao carissimo..per ora solo un saluto..poi ripasso!
:-D

nonsoloattimi ha detto...

kni... e che ne so... chiediglielo a Max... che colpa ne ho se il suo birillo è verde!!! ma verde verde!!!hihiihiihihiih

nonsoloattimi ha detto...

ora che ci penso... a volte è anche rosso!!! ahhahahahahaha

Francesco ha detto...

Ciao, il tuo blog è molto interessante, vorrei proporti uno scambio link con il mio. Mi fai sapere se per te va bene? Ciao e grazie

max ha detto...

beh rosso o verde non cambia...sempre di birillo si tratta...ahahahah claudia stai a guardare il colore del birillo te

max ha detto...

claudia ti faccio notare che con i tuoi commenti in questo post stai andando fuori tema......come sempre ahahahahahahah

Gianluca Pistore ha detto...

ciao, sul mio blog c'è un meme per te, è il meme PREMIO [R]EVOLUTION

www.gianlucapistore.com

stella ha detto...

Mi ha colpita profondamente e condivido queste tue parole:"...spesso il modo in cui gli altri recepiscono qualcosa di una persona è sempre l'opposto di quello che la persona stessa è...!
Complimenti di cuore.

Kniendich ha detto...

Angie, bentornata.. passo subito da te..

Francesco, volentieri, grazie.

Claudia e Max... con questi birilli !!! :)

Gianluca, grazie per il pensiero ma da un pò non ne faccio più..
Buona giornata..

Stella, grazie a te... passo e ti linko...

Semplicementeio ha detto...

Genio e sregolatezza...la passione spinta allo stremo tocca punte di follia e nel delirio delle passioni e della follia che pochi "eletti" partoriscono capolavori...
AM

Kniendich ha detto...

Sono d'accordo, Semplicemente..
anche se per alcuni di questi geni il delirio non dura mai il tempo di un'attimo, ma tutta la vita..

Semplicementeio ha detto...

un attimo o un'eternità sono solo unità temporali...cosa importa se un'emozione delirante dura quando un battito di ciglia...l'ho scritto in un mio post...desidererei anche un solo istante di pura estasi ad una vita di lucidità emotiva
AM

Bruja ha detto...

Modì, come tantissimi altri artisti, ha un che di trasgressivo e maledetto...come Baudeklaire, Rimbaud, Dalì...Picasso...solo chi si spinge oltre la cortina delle convenzioni forse riesce a vedere la vera essenza delle cose...se lo facessimo tutti saremmo tutti grandi artisti?...chissà...:-)

stella ha detto...

Ciao kin !

Angie ha detto...

Ho appena visto un documentario sulle famose teste finte dei ragazzi di Livorno...bello anche il mistero su altre teste trovate in un officina...
Un salutone!
;-)

Rita ha detto...

Bellissimo post Kni, complimenti!
Buon fine settimana.

Mimmo ha detto...

Modì...un grande.
Nient'altro da aggiungere ;)

un abbraccio

Kniendich ha detto...

Semplicemente, credo dipenda sempre da quanto e cosa noi desideriamo..

Non credo Bruja, anche se facessimo tutti come loro, ci mancherebbe quel qualcosa che potremmo chiamare genio..

Ciao a te Stella, buon w.e.

Angie, anche quei fatti rispecchiano la grandezza di un artista geniale, ovviamente capito solo dopo la sua morte..

Carissima Rita, grazie a te per la visita.. ho letto il tuo ultimo post ... Terzani era un maestro..
buon fine settimana a te..

D'accordo con te, Mimmo .. buon w.e.