venerdì 28 settembre 2007

Si lavora...ma per chi?

Da tempo nelle previsioni dell'attuale governo, aleggia come uno spettro l'idea di tassare le rendite indistintamente dall'importo. Questo significa che se noi investiamo 10 e dopo un anno abbiamo 11 quell'uno in più viene tassato oggi del 12,70% e domani potrebbe salire nelle intenzioni ufficiali, al 20%. Questo modo di vedere le cose, potrebbe essere considerato corretto qualora si apportassero le dovute distinzioni degli importi da tassare, cioè oltre svariate centinaia di migliaia di euro, ad esempio, per non penalizzare chi con il sudore di una vita, cerca di assicurarsi una vecchiaia almeno dignitosa, ed in effetti dopo diverse tempeste di critiche questa sembra la soluzione più accreditata nell'eventualità di una approvazione della proposta. Il problema della tassazione delle rendite, però per quanto potrebbe essere condivisibile, si scontra inevitabilmente con gli sprechi che i nostri politici continuano a mantenere durante la loro carica, per cui non si capisce il perchè chi debba tirare la cinghia siamo sempre noi cittadini anzichè loro classe dirigente. Il discorso non è nuovo ed è stato affrontato parecchie volte nei blog di tutta Italia.

Il principio che mi sta a cuore, però, è quello della premiazione degli sforzi di un lavoratore che giornalmente cerca di compiere miracoli per andare avanti e che talvolta riesce anche a mettere da parte un gruzzoletto per i periodi bui. Ebbene questa "categoria" di persone oggi mi rendo conto molto esigua, sembra non essere presa in considerazione dai politici, per cui vige la regola che "se metti da parte devi pagare" azichè "se metti da parte ti premiamo". Per carità, non dico che le speculazioni non debbano essere punite o tassate, piuttosto dico che chi riesce a risparmiare qualcosa (si parla di qualche migliaio di euro... ) oggi come oggi lo fa, a sagrifici, perchè non ha la sicurezza di una pensione, la sicurezza di un lavoro che sarà stabile fino all'età pensionabile, la sicurezza di essere tutelato negli anni più difficili della propria esistenza, da uno stato che proprio padre non è.

E allora, chi se la sente di avvalorare le proposte di tassazione delle rendite? O almeno, di quelle "rendite" che non sono altro che un arrotondamento di qualche centinaio di euro allo stipendio mensile? Io certo no, e spero che se il governo approvi una simile proposta, lo faccia pensando agli speculatori piuttosto che ai piccoli risparmiatori.... e soprattutto che lo faccia magari al parlamento e non sopra un aereo pagato da noi contribuenti per permettergli di andare ad assistere in tribuna alla partita...

10 commenti:

Bruja ha detto...

Sottoscrivo in pieno!!!

Dama Verde ha detto...

Anch'io sottoscrivo in pieno, è inevitabile ..

orchideablu ha detto...

Buonasera :-DDDD....
Caro Kniendich...il problema è sempre lo stesso.Chi aveva soldi prima, li ha anche adesso, li mette da parte e comunque anche se viene ulteriormente tassato non subisce granchè perdita .
Chi non ne aveva prima, ora ne ha ancora meno, fa di tutto per risparmiare , lo tassano di brutto e...non riesce ad arrivare a fine mese...!!! E sempre stato così, a rimetterci è sempre il cittadino medio -basso...
Comunque mi sembra che la legge non sia stata approvata...probabilmente Dio c'è !!
Un bacio e buona serata...
P.s. Quasi coetanei allora...:-))))

Il Mari ha detto...

Capisco perfettamente lo spirito di questo tuo post.
In effetti i piccoli risparmiatori dovrebbero essere premiati, quando invece i grossi investitori fanno di tutto per eludere la tasse.
Purtroppo è vero, ma bisogna ammettere che è sempre stato così.
Mi permetto di aggiungere che anche la legge sul TFR per me è stata una grande bufala. Io hofirmato affinchè rimanga in azienda, ma ho tanta paura che prima o poi me lo portino via.

Buon weekend.

orchideablu ha detto...

hey...buon weekend...:-DDD...
P.s. Non riposare troppo!!! :-DD
Bacino...

Kniendich ha detto...

Bruja: Grazie per la visita.

Dama Verde: Bello essere in tanti a condividere un concetto..

Orchidea: Il concetto si, infondo è sempre lo stesso, ma in questo caso la vedo leggermente diversa... in questo caso è il ceto medio che viene compresso e diventa medio basso, quando potrebbe continuare a mantenere la propria posizione e anzi, cercare di far qualcosa per quello basso, anche semplicemente non evitare di spendere, o come si dice "di far girare l'economia". Ho paura che ci stiamo avviando a grandi passi verso un bipolarismo sociale... o ricchi o poveri senza alcuna via di mezzo...

Il Mari: Quello del TFR è stata proprio una bufala tutta italiana...sono d'accordo. Tuttavia io ho preferito un fondo pensione, perchè la rivalutazione che garantisce l'azienda privata è nettamente inferiore alle statistiche di crescita del capitale fino ad ora fatte registrare da fondi obbligazionari nel lungo termine... quindi tra i due mali ho preferito rischiare di guadagnare qualcosa in più. Lasciarlo all'INPS? Neanche morto... Tu ancora hai la possibilità di scegliere, però.. per me i giochi sono fatti. Ti saluto caramente.

Orchidea: Riposarmi io? Mai, oggi lavoro fino alle 20:00 ....

blog_toscano ha detto...

Io sono contrarissimo all'aumento indiscriminato delle rendite. aLlego i perchè:
1) dicono che le tasse sul capital gain all'estero sono più elevate che in Italia. Verissimo...peccato che noi abbiamo già le tasse sul reddito molto più elevate dell'estero, perciò perchè ci volete inculare ancora?
2) vogliono aumentare per colpire gli speculatori. Son d'accordo...ma le devono aumentare solo per loro, non per un povero cristo che mette i soldi in Bot o un cristo che li mette in un fondo pensione per avere la pensione alternativa tra 40 anni...
3) se le aumentano chi ha i soldi trova il modo per non pagarli perchè con 4000 euro puoi aggirare l'ostacolo, creando una società in un paradiso fiscale. Chi pagherà di più saranno i poveri risparmiatori.
Ecco perchè l'aumento indiscriminato per tutti delle rendite finanziarie, se non seguite da taglio delle tasse generali, a me sembrano una stronzata.
buona domenica

Kniendich ha detto...

Blog Toscano... che dire,hai perfettamente ragione sono d'accordo con le tue motivazioni.

Qualcuno potrà pensare che usare il blog per discutere di robe simili sia "palloso"... non o metto in dubbio, ma dal momento che abbiamo verificato quanto i blog possano essere importanti per promuovere iniziative o ufficializzare malcontenti vari, perchè non nutrirci di speranza e continuare a scrivere di tutto ciò che sia giusto o sbagliato?

Grazie Blog Toscano... buona domentica a te

MasterMax ha detto...

Fino a quando le proposte di legge servono per evitare che i furbetti si arricchiscano su plusvalenze miliardarie mi sembra una scelta doverosa. Spero solo che per miliardari non considerino il solito impiegato con i suoi pochi euro lordissimi annui.
Ormai preferisco ascoltare playhouse disney al telegionale: mi incazzo di meno e solitamente dicono molte più verità Una buonissima domenica, Max

Kniendich ha detto...

MasterMax capisco perfettamente il tuo punto di vista e lo approvo.

Meglio farsi consigliare da Topolino, sempre che Pluto non abbia da ridire.....

Cari saluti e una buona domenica anche a te.