domenica 12 ottobre 2008

Il puntello della democrazia moralista...

Joerg Haider, il leader della destra estrema e xenofoba in Austria, nonchè governatore della Carinzia, è morto ieri mattina a causa di un incidente automobilistico dovuto pare, ad una brusca ed improvvisa sterzata da lui stesso commessa e che lo ha portato a perdere il controllo del mezzo schiantandosi su un palo o un muretto che sia stato. Forse un colpo di sonno...
I suoi trascorsi politici e le sue convinzioni ideologiche hanno determinato in molti un macabro senso di liberazione provato a seguito della notizia della sua morte, cosa che invece a coloro i quali professano con coraggio idee non molto distanti dalle sue, ha provocato piuttosto sgomento e incredulità.

Il partito austriaco da lui creato e portato alla ribalta anche di recente con una schiacciante rimonta elettorale avvenuta il 26 Settembre, era basato su idee giudicate razziste e xenofobe da molti, ma che tuttavia hanno sempre intimamente trovato un consenso in molte persone, parte delle quali lo hanno sempre sostenuto con il coraggio di una democrazia che va sempre professata come sinonimo di libertà ma che poi critica e fa di tutto per zittire ciò che va contro canoni morali e sociali chiamati "civili" spesso a discapito di quelle che sono le libertà di chi come molti, la pensa diversamente.
Haider è stato il puntello della democrazia, come usavo denominarlo io... nel senso che è riuscito a scardinare gli angoli imposti giustamente dal dopoguerra a seguito della malefatte di Hitler, e farsi breccia nelle convinzioni per alcuni mai abbandonate, che vedono nella restrinzione dei diritti da concedere agli extracomunitari una delle basi costituenti il loro pensiero, pensiero che è sempre stato giudicato troppo duro per via della poca tolleranza che lo contraddistingue... ma è sempre lo stesso discorso... nel corso dei tempi odierni può essere considerato sinonimo di razzismo il non volere tra i piedi gentaglia pericolosa? Oppure il limitare che chiunque possa entrare nei nostri territori scendendo clandestinamente da un barcone che gli italiani in qualità di porta di entrata in Europa non riescono o vogliono rimandare indietro?

Parte della colpa di un modo di pensare "democratico" è sicuramente attribuibile alla moralità che la Chiesa impone da millenni, moralità che costituisce le fondamenta di tutto il sistema ecclesiastico, senza la quale adesso la Chiesa stessa sarebbe stata molto più povera.

Non vado oltre, mi lamento e lo farò sempre, di quanto l'Europa sia diventata tollerante anche alla sua stessa distruzione intellettuale e cristiana, come scriveva la grande Oriana Fallaci, e di quanto riesca a perseguitare anche sommessamente chi nel suo animo si sente di voler appartenere a quella parte di gente, criticata dai più, che desidera restare ancorato alla propria identità nazionale difendendola principalmente in modo ideologico visto che metaforicamente resta priva di voce per poterlo gridare... quella voce che lo stesso Haider stava cercando di restituire riuscendoci in parte...

Questo blog è stato e sarà sempre controcorrente e libero da ogni remore morale, tanto da essere stato cancellato da diverse liste di blog "amici" e tanto da potersi dichiarare costernato per la morte di Haider e a lui grato per aver in qualche modo cercato di spostare il baricentro ideologico verso una libertà di pensiero che attualmente prevede solo un lato di una medaglia imposta da una poco democratica visione sociale concordata da molti.

Le idee continueranno sempre a camminare sulle gambe di chi resta... germogliano come semini... lo faranno sempre..
Spero che Petzner, il tuo successore, sappia essere alla tua altezza... Ciao Joerg...

33 commenti:

MasterMax ha detto...

qui non è questione di morale bigotta o demandata dalla chiesa. Semplicemente ogni tanto anche il pianeta ha bisogno di liberarsi del ciarpame e oggi il mondo si è liberato di un po di feccia.

Max ha detto...

sorry....ciao kni....non sono daccordo sul fatto che il mondo si sia liberato di un po di feccia....al contrario,ha perso l'occasione di farlo attraverso un uomo che aveva il coraggio delle proprie azioni.
Grande idealista convinto con un gran carisma ha portato il suo partito a livelli mai visti.
Quindi non posso che essere rattristato da questa notizia...
Ciao Joerg Haider....

Max ha detto...

carissimo,finalmente ti ritrovo in un post...non ti nascondo che forse me l'aspettavo in occasione di questo avvenimento....
un abbraccio dopo tanto :-)

Kniendich ha detto...

Master, ben ritrovato.. ovviamente sul discorso NON siamo d'accordo.. quello che tu consideri "feccia" è per me un EROE e quello che io considero "feccia" può ad esempio essere il bastardo brigatista rosso che detta le regole di una cultura del cazzo in un ateneo altrettanto del cazzo italiano, ai piedi del quale cadono tutte le "menti" cosiddette culturali di un paese che si ritrova ad avere i ruoli del tutto invertiti.. oltre che essere in merda anche per questo... può essere per esempio chi faceva leggi del tipo "vieni in italia con un gommone, quì si sta bene, ti diamo un foglio di via con il quale potrai girare indisturbato tutte le città italiane e goderti anche i monumenti.." ecco ... FECCIA per me era il governo precedente che grazie agli italiani è adesso solo un ricordo.. :)

Ti trovo migliorato.. comunque.. più moralista, più democratico...

Hasta la victoria... siempre.. !!


Max, si, eccomi di ritorno... dici bene.. Haider aveva un grande coraggio ad andare contro una democrazia preimpostata, ma come sempre è la passione che detta le regole... la determinazione di credere nelle proprie ideologie e dare voce a tutte quelle anime che aspettavano solo un leader..

Te lo aspettavi, allora, il mio ritorno.. stai imparando a conoscermi.. :) un abbraccio..

MasterMax ha detto...

Moralista MAI, democratico forse ;)
considero feccia la baraldini, protetta dal governo francese che forse considera le brigate rosse come un'associazione culturale e non come una banda di assassini. Considero feccia un uomo che considerava i campi di sterminio nazista come semplici campi di lavoro. Di una delle due ci siamo liberati, per fortuna, sulla seconda speriamo presto.

Regina Madry ha detto...

Mah, dire che Haider è un eroe forse è un pò troppo, non sono quindi d'accordo; e non perchè io pratichi quella specie di dittatura del buonismo (sentimento che in Italia mi pare stia latitando ultimamente) a cui sembri riferirti, quanto perchè chi specula sulla paura del diverso e fa del RAZZISMO e del negazionismo storico il pilastro del proprio pensiero è semplicemente uno che "sta al mondo solo perchè c'è posto" (cfr. S.Satta). E aggiungerei anche perchè il sistema democratico (quello che implicitamente o esplicitamente vorrebbe rovesciare) gli permette di esistere ed esprimersi..

Kniendich ha detto...

Master, posso essere moderatamente d'accordo con te, laddove poni il problema in termini di campi di sterminio... ma ribadisco la mia vicinanza in linea di massima alle idee di Haider... non solo perchè infondo, anche la testata giornalistica Il Tempo, ha scritto di lui un modo diverso di intendere le sue varie ed estreme idee, ma anche perchè al di là di quanto si possa essere liberi di pensare, il politico Haider rappresentava un punto fermo, un muro al di là del quale passare era quasi negato al buonismo imperante in Europa, grazie al quale anche la Baraldini come giustamente tu dicevi, gode di ottime protezioni nonostante le sue colpe... e probabilmente il modo in cui Haider ha rappresentato se stesso è stato anche il motore della vittoria schiacciante alle ultime elezioni di Settembre..

Un abbraccio..


Cara Regina, capisco la tua perplessità, ma vedi io credo che anche nella parola RAZZISMO ci siano lati oscuri che andrebbero approfonditi così come alcuni lati positivi che andrebbero rivalutati... per ogni concetto è così.. solo che la tendenza a pietificare ogni gesto non corrispondente a stereotipati canoni sociali, fa si che determinati concetti restino coperti da quell'aura negativa che gli è stata cucita addosso per validi o meno, motivi consolidati nel tempo.
Oggi, se la destra estrema sta prendendo piede in Europa, non è perchè ci sono più razzisti che gente per bene, ma perchè ci sono più problemi che gente per bene, la stessa gente per bene che in Italia come nel resto dell'Europa non si sente per nulla protetta da nessuno dei governi che in precedenza hanno retto le sorti delle varie comunità... e non è un discorso scontato o un luogo comune, se ci si pensa bene.. è solo consapevolezza che a volte si arriva ad un punto in cui un pò di forza appare come l'unica alternativa alla sembra superata diplomazia morale che fino ad oggi si è imposta anche con la accettazione indiscriminata (troppo) di gente non proprio motivata da sani principi morali, e adesso in un modo o nell'altro ne stiamo cominciando a pagare le conseguenze...

Buona giornata..

valeria ha detto...

buonasera! come stiamo?
se può interessarti, ho aperto un nuovo blog, una sorta di libro virtuale suddiviso per rispettivi capitoli che conto di scrivire e aggiornare il prima possibile. il nome è Anime in gioco.
mi farebbe davvero piacere ricevere tue opinioni su ciò che credi opportuno. capisco che se ne debba avere la costanza di seguirlo, essendo appunto, un libro, ma spero di avere il piacere anche della tua!
a presto! ti lascio il link dove puoi intanto leggere la trama
www.animeingioco.blogspot.com

intrigantipassioni ha detto...

Sono con te....

E grazie per quanto mi hai scritto. GRAZIE di cuore.

UnaDonnaInCammino ha detto...

sono sempre dell'idea che un po di polso duro ci vuole per poter procedere, quindi ora permettiamo a chi sta governando di fare il proprio lavoro... riguardo ad Heider non so, anche a me è sembrato un po eccessivo ma non conosco bene la sua storia per giudicare. Ben tornato kni ^_^

salina ha detto...

Sono secoli che passo trovando solo la "pioggia" di Palermo; adesso finalmente un segno di vita che commemora una morte. Non conosco bene la vita e la storia politica di Haider quindi non riesco a giudicarlo nè come eroe nè come mediocre: sicuramente e veramente controcorrente questo sì. E d'altronde oggi dire che l'ingresso clandestino dentro i territori nazionali è CONTROCORRENTE, parlare di Oriana Fallaci come una delle voci più grandi e lucide del giornalismo degli ultimi 60 anni è CONTROCORRENTE. Il tuo blog è CONTROCORRENTE, semmai sono una buona parte di blog ad affogare in una omogeneità deprimente. Sono anche convinto che molyi di essi non riflettono e non leggono nemmeno sulle cose scritte in modo appena diverso allo specchio in cui stupidamente si riflettono.
Ps: ho visto l'automobile su cui viaggiava il suddetto, una grossa e sicura grossa cilindrata, e se fosse un attentato ben camuffato?

Max ha detto...

il bonus bebè da 1000 euro al mese alle madri che mettono al mondo figli, il sostegno per comprare casa alle giovani coppie austriache, l'affitto calmierato e via dicendo....questo è quello che lui ha fatto per il suo paese,idee prevalentemente di sinistra ma mai attuate perchè troppo scomode....
Haider era contrario a che l’Austria abbandonasse la neutralità ed aderisse alla NATO. Contrastava l'immigrazione clandestina, ma aveva accolto a braccia aperte i turchi che lavoravano e pagavano le tasse: «I loro figli studiano il tedesco e la Carinzia finanzia questo programma di istruzione».
Ma er veramente così tremendo come si dice????
Su dai,troppo facile criticare il suo lavoro solo perchè apparteneva alla destra,cerchiamo di essere obbiettivi e riconoscere il suo saper guidare con ideologie chiare e concrete seppur scomode..
Un abbraccio

Capitano ha detto...

Mi astengo dal dispensare eroismi o insulti: dò poco peso a entrambe le cose. Ovviamente massimo rispetto per una vita che si è spenta.

Per il resto... il mondo è bello con le sue contraddizioni e le sue voci controccorrente, di qualunque colore siano.

Un abbraccio

Y BUENA VIDA

tizi ha detto...

Ciao Palermitano controcorrente!
Non entro nel merito del post, solo un saluto ...da Madrid questa volta

Anonimo ha detto...

Onore ala Tigre Arkan,A Mladic e a tutti gli sterminatori di ebrei,negri froci e puttane....
ma dai...
io vi ci farei vivere in un paese governato da uno come Haider....
si è schiantato a 170 km orari ubriaco e fatto di coca,magari dopo essersi inculato un travestito...
Dio cè...e ognoi tanto si ricorda di togliere una merda dal mondo.

Kniendich ha detto...

Si Ano... Dio c'è ma si è dimenticato di te..

intrigantipassioni ha detto...

Anonimo... se Dio esistesse davvero nella forma di "giustiziere" come lo vedi tu, non saresti qui a scrivere.

Blue Rose ha detto...

Kniendiiich ! :* :* :*
Ti abbraccio tanto anch'io, fortissimo !
Mi manchi, mi mancate!
Spero tanto...a presto !

Anonimo ha detto...

passioni intriganti Dio non è un giustiziere..ci sono le guardie a giustiziare la gente.vivete in una realtà gassosa e non volete vedere la merda che avete nel cuore.non si può inneggiare uno come haider o calderoli vi auguro di essere giustiziati da un dio minore ... ma andate a farvi fottere...

Capitano ha detto...

Amico mio, lo accetti un sigaro?

Facciamoci una bella fumata e per un attimo dimentichiamoci di dispute senza senso... la Verità ama nascondersi, ricordi?

Un abbraccio, caro conterraneo,

Y BUENA VIDA

Kniendich ha detto...

Ano.. tu quì sei l'unico ad essere stato giustiziato da Dio, che ti ha fatto più coraggioso che intelligente..
Inoltre sembri essere stato fottuto piuttosto tu dalla società cui tu stesso appartieni e che ti reputa insignificante quanto basta per poterti far sentire un comunistello inutile e perdente..

Se deciderai ancora di commentare quì, sappi che qualora decida di lasciare le tue parole inutili e non cancellarle, comunque non ti cagherà più nessuno..

Grande Haider e la Sua politica..

intrigantipassioni ha detto...

Fiera di dire sempre quello che penso e, soprattutto, con la mia identita'... :-)

Un bacio, kniendich...

Max ha detto...

non mi nascondo neanch'io e mi unisco al guerriero.....ci vuole anche questo di coraggio nella vita

Max ha detto...

ci sono battaglie ancora da affrontare e ben più grandi di noi.....vogliamo provare a vincerle??
Io so che si può fare.....
Ah attendo voci dall'arena

UnaDonnaInCammino ha detto...

ciao Kniendich,
oggi ho dovuto cambiare link e se ti farà piacere continuare a scriverci prendi nota di questo ora. Spero di rileggerti presto. Nadia ^_^

intrigantipassioni ha detto...

Un pensiero ad un guerriero.... :-)

JANAS ha detto...

kniedinch conoscendo la mia "filosofia" di pensiero...appare evidente che sono lontana anni luce da Joerg Haider, ciò non toglie che possa dispiacermi per la sua morte, e per il dolore che questa possa aver provocato alle persone che l'amavano!
e questo non è un pensiero buonista, credimi! ...(e il mio pensiero "Democratico"..non nasce dalla Chiesa da cui, sono lontana quanto lo sono da Joerg Haider)
Se dovessi augurare la morte a tutti quelli che la pensano diversamente da me, probabilmente rischierei di trovarmi o sola al mondo o comunque con una buona metà del mondo disabitata!!!

Ma nasce da una semplice considerazione maturata nel tempo!
Quando sento parlare di xenofobia, di difesa del territorio sostanzialmente penso che questa rabbia abbia origine da una paura che, per un motivo o per l'altro, ha origine dal timore di perdere qualcosa che noi consideriamo ci appartenga e dal desiderio di vincere questa paura, con delle certezze, dei punti fermi, che garantiscano che le cose non muteranno mai, compresi i nostri diritti e certezze acquisite...anche la Fede religiosa nasce da questo bisogno...anzi tutte le Fedi!!. Perche noi abbiamo paura della morte...della morte delle cose, del tempo passato che non torna, noi vorremmo l'eternità e che le cose che amiamo rimangano per sempre immutate!
Non riusciamo a capire che l'eternità prevede la mutazione, la trasformazione! L'identità nazionale non è un entità fissa immutabile...nel tempo! il linguaggio..anche! tutto segue un lento processo di trasformazione inevitabile!
la stessa morte, è una trasformazione...e in quanto tale una mutazione! Non capisco perchè noi uomini ci ostiniamo a volere la certezza che le cose restino come sono!
Tutti i nostri più grandi problemi nascono da questo!
Vorremo essere come a vent'anni ...con il corpo dei vent'anni, e allora giù a torturarci con interventi estetici, diete impossibili etc!!
Non usiamo gli oggetti per la loro funzione...ma ci sono persone così strane e vittima di questa paura che lasciano la plastica su i sedili delle macchine, e acquistano divani bianchi che coprono con orrendi teli scuri perchè non si sporchino (???)..ah! l'irrazionalità umana!
Così per me, incontrare culture diverse, contaminarsi con idee e modi di pensare diversi, fa parte di una naturale mutazione e evoluzione...perchè il mondo ha sempre seguito questo processo...e noi stessi, tu,
sei il risultato di questo continuo processo di trasformazione...
pensa alla Sicilia, alla parte bella della Sicilia, la sua cultura, le sue bellezze artistiche...non sono frutto di una continua contaminazione di popoli?
Oddio quanto ho scritto...chiedo scusa...vabbè..almeno sono riuscita a spiegare quello che volevo dir? e questo non lo so se è un pensiero di destra o sinistra...e sinceramente non m'importa, non è una questione di appartenenza a una categoria...
Sono felice di sapere che tu sia tornato fra noi!! :)))

Nadia ha detto...

ciao kni ^_^

Il Mari ha detto...

Uhmmm... argomento scottante e ampiamente criticato, vedo!
Caspita cero che io rientro proprio al momento giusto!
Sappi comunque che sono in buona parte concorde con quello che scrivi.

A presto.

intrigantipassioni ha detto...

Tu mi lasci gli abbracci, io ti lascio i pensieri piu' sorridenti che ho.

dawoR*** ha detto...

anche il modo della sua morte e le circostanze - rispecchiano pienamente il personaggio / tra un paio d'anni nessuno più si ricorderà di lui -
:) dawoR***

Istanbul ha detto...

Approdo qui dal blog del Capitano
e ho iniziato ad esplorare questo nuovo mondo.
Interessante, davvero.

A presto

DatingOnline ha detto...

Very interesting....